Viaggio in Myanmar

Viaggi all'estero
Grandezza Carattere

Dal 16 al 25 novembre 2019 - Myanmar: una terra magica tra India e Tailandia, un tempo nota come Birmania, luogo magico dove si incontrano culture e paesaggi diversi, da esplorare con un viaggio di gruppo di dieci giorni a novembre, proposto dall’Associazione DLF Perugia.

Il Myanmar è una terra meravigliosa ancora non frequentata dai grandi flussi turisti internazionali e che mantiene intatta la sua atmosfera tradizionale di paese che apre le porte dell’Indocina, di cui è lo stato più grande. Questo territorio, fino a pochi anni fa chiamato Birmania, è l’emblema del sud-est asiatico aperto ed accogliente, un paese in cui convivono diverse etnie e molteplici religioni (con una prevalenza del buddismo) e che riesce a crescere economicamente pur essendo in prevalenza agricolo. Un paese in cui è ancora possibile respirare l’atmosfera di un’Asia che sta lentamente scomparendo.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno, sabato 16 novembre: ROMA - YANGON
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Roma Fiumicino; operazioni di imbarco e volo Singapore Airlines per Yangon (con scalo intermedio). Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: YANGON
Arrivo all'aeroporto internazionale di Yangon e incontro con la guida parlante italiano per il trasferimento in hotel. Sistemazione in camera e tempo per relax. Nel pomeriggio visita della città di Yangon, l’ex capitale del Myanmar, una delle più interessanti città asiatiche. La città, un tempo nota come Rangoon, è ancora la più grande città del paese con quasi 5 milioni di abitanti. Bagnata da fiumi e con due laghi, viali alberati dai quali svettano i pinnacoli delle pagode, ha un fascino unico nel panorama asiatico. Visita del gigantesco Buddha sdraiato, lungo ben 70 metri, e l’imperdibile pagoda Shwedagon, alle luci del tramonto. A chiudere la giornata cena in ristorante tipico.

3° giorno: BAGAN
Di primo mattino trasferimento in aeroporto per un volo di circa un’ora per raggiungere Bagan, la località più affascinante della Birmania. Si pensa che probabilmente qui siano stati costruiti più di 13.000 tra templi, pagode e altre strutture religiose, ora ne rimangono circa 2.000. Non può mancare una sosta presso il colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania; seguirà visita ad altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici, e alla fabbrica della bellissima lacca, tipica di Bagan. Visita dei templi di Ananda e di Manuha, fino a concludere con un indimenticabile tramonto panoramico all'alto. Pranzo in ristorante locale sul fiume, cena e pernottamento in hotel.

4° giorno: BAGAN
Prima colazione e continuazione della visita di Bagan con altre spettacolari templi e pagode. Il tempio di Thatbyinnyu che significa onnisciente, uno degli attributi del Buddha, innalzato a metà del XII sec. Visita di altri templi e pagode di grande valore. Seconda colazione in ristorante tipico. Nel pomeriggio visita del villaggio di Minnanthu, dove si trovano pagode con bellissimi affreschi, in un ambiente rurale di grande serenità. Cena ristorante tipico con spettacolo.

Mercato di Bagan

5° giorno: MANDALAY
Dopo la prima colazione, partenza per Mandalay attraversando i paesaggi del Centro Birmania, ricchi di coltivazioni colorate e villaggi pieni di vita. Arrivo a Mandalay dopo circa 4 ore e quindi una seconda colazione in ristorante locale e nel pomeriggio visita ai laboratori artigiani delle marionette e degli arazzi, al monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Quindi la Kuthodaw Paya, proseguendo per la vista panoramica dalla collina di Mandalay.

6° giorno: MANDALAY - MINGUN
Dopo la prima colazione inizia subito la visita dell'affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui passeggiare. Si prosegue per il quartiere dove lavorano il marmo, dove c’è l'importante pagoda Mahamuni con la grande statua del Buddha seduto proveniente dall'Arakhan. Passeggiata nel mercatino variopinto ed escursione in barca locale a Mingun, antica città reale. Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale. Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Rientro a Mandalay, cena in ristorante locale e pernottamento.

7° giorno: LAGO INLE
Trasferimento in aeroporto e breve volo da Mandalay per Heho, ai confini con la Thailandia. Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso uno spettacolare percorso panoramico. Ci si imbarca su motolancia e inizia subito il Tour del lago Inle. Qui c’è un mondo a sè, abitato da una popolazione unica, quella degli Intha, che abita sulle acque del lago, e dal lago trae vita: i pescatori remano con la gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù. Visita al monastero Nga Pha Kyaung famoso un tempo per i gatti addestrati dai monaci, i villaggi degli Intha, costruiti sull'acqua, e la grande pagoda Phaung Daw U Kyaung, la più importante dello Stato degli Shan.

Myanmar, lago Inle

8° giorno: INTHEIN
Prima colazione e partenza per la visita delle splendide colline di Inthein, dove si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una foresta di alti bambù. Seconda colazione in ristorante sul lago. Si prosegue per i villaggi della parte centrale del lago, il villaggio di Impawkhone dove decine di donne lavorano ai telai, quindi si ammirano altri villaggi costruiti sull’acqua, e le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque. Rientro per il pernottamento e la cena in hotel.

9° giorno: YANGON
Trasferimento in aeroporto per volo per Yangon. Pranzo in ristorante e partenza con volo delle ore 17.35, destinazione Roma Fiumicino.

10° giorno, lunedì 25 novembre: ROMA
Arrivo a Roma in mattinata, operazioni di sbarco, termine dei servizi di viaggio.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 1.960,00 (minimo 12 partecipanti)

Supplemento camera singola € 360,00

Documenti necessari: passaporto valido

LA QUOTA COMPRENDE:
Voli internazionali e nazionali A/R in classe Y, franchigia bagaglio kg 20; sistemazione in hotel 3/4 stelle in camera doppia; trattamento di pensione completa dal pranzo del 2° giorno alla colazione dell’ultimo giorno. Visite ed escursioni come da programma; ingressi nei siti del programma, assistenza di guida parlante italiano. Assicurazione medico-bagaglio, assistenza di nostro incaricato con 15 partecipanti.

LA QUOTA NON COMPRENDE:
Tasse APT (90€), assicurazione rinuncia, facchinaggi, bevande, mance, extra in genere, tutto quanto non indicato nella voce "La quota comprende".

Organizzazione tecnica: Yanez Viaggi

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Associazione DLF Perugia

Piazza Vittorio Veneto/Via Fontivegge snc, 06124 Perugia (PG)
Tel. 075 5056499
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web www.dlfperugia.it