Visita guidata alla Galleria Borghese

Turismo
Grandezza Carattere

Roma, domenica 2 luglio 2017, ore 17.00 - Con l'ascesa al soglio pontificio di Paolo V Borghese (1605-1621), il cardinal nepote Scipione Caffarelli Borghese (1577-1633) intraprese un'intensissima acquisizione di opere d'arte, che avrebbero reso la sua collezione una delle più grandi dell'epoca.

Nel 1607 entrò in possesso di circa 100 dipinti, tra cui alcune opere giovanili di Caravaggio. Nel 1608 furono acquistati 71 straordinari dipinti, fra i quali si ipotizza la presenza dell'Amor Sacro e Amor Profano di Tiziano, del Ritratto di Giulio II (Londra, National Gallery) e della Madonna del velo (Chantilly, Musée Condé) di Raffaello.

La spregiudicatezza usata dal cardinal Scipione Caffarelli Borghese nell'assicurarsi le opere d'arte e nell'assecondare la sua passione di collezionista moderno è testimoniata da numerose vicende, come quella dell'acquisto nel 1605 della Madonna dei Palafrenieri di Caravaggio, rifiutata dalla Confraternita poco tempo prima dell'esposizione nella cappella in San Pietro o, ancora, dal rocambolesco trafugamento della Deposizione Baglioni di Raffaello, prelevata per volere di Scipione dal convento perugino di San Francesco a Prato.

Allo splendore dei marmi archeologici faceva eco la straordinaria novità della statuaria "moderna", in costante competizione con i modelli classici: dal 1615 al 1623 il giovane Gian Lorenzo Bernini eseguì per il cardinale i celeberrimi gruppi scultorei ancora oggi conservati nel Museo: la Capra Amaltea, l'Enea e Anchise, il Ratto di Proserpina, il David, l'Apollo e Dafne.

All’interno della Villa si trovano due dei più celebri capolavori della Villa: la statua di Paolina Bonaparte come Venere Vincitrice, di Antonio Canova, e la Danae di Correggio, acquistata nel 1827.

Nel 1902, il Museo della Galleria Borghese fu acquistato da parte dello Stato Italiano.

  • Il biglietto d’ingresso al museo è gratuito la prima domenica del mese.
  • VISITA GUIDATA + NOLO WISPER + PRENOTAZIONE = € 13,00

Appuntamento alle ore 16.30 in Piazzale Scipione Borghese 5, a Villa Borghese.

Gian Lorenzo Bernini, Ratto di Proserpina, 1621 (part.)

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Associazione DLF Roma

Via Bari 22, 00161 Roma
Tel. 06 44180210
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Settore Cultura DLF Roma: tel. 06 44180231 mob. 338 4307461 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

N.B.: per poter partecipare alle iniziative del DLF Roma è necessaria l’iscrizione al DLF.