“Tableaux Vivants” per “Adotta un Terraform”

Solidarietà e Servizi
Grandezza Carattere

Campobasso, lunedì 15 maggio 2017 - Nell’ambito della II rassegna nazionale “Il Teatro e la Musica del DLF” dell’Associazione DLF Campobasso, verranno rappresentati da 8 attori ben 23 Tableaux Vivants” dai capolavori di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, alle ore 19 e alle 21 di lunedì 15 maggio, al Teatro Savoia. Gli spettacoli sono finalizzati ad una raccolta fondi per il progetto: “Adotta un TERRAform”.

“Adotta un TERRAform” è un progetto dell’azienda agricola di utilità sociale “la Piana del Riccio” per la realizzazione di un’area attrezzata per persone non deambulanti. I biglietti di ingresso possono essere ritirati alla Segreteria del DLF Campobasso in Via Garibaldi 1. Per informazioni: Sebastiano Iannone, presidente DLF Campobasso: 366 4848186.
Per una buona riuscita dell’iniziativa e per consentire la costruzione di quanti più TERRAform possibile è consigliata una sottoscrizione di almeno € 10.

“Tableaux Vivants” da Caravaggio, alle ore 19 e alle 21 di lunedì 15 maggio 2017, al Teatro Savoia di Campobasso.

Evento facebook: TABLEAUX VIVANT CARAVAGGIO... per ADOTTA UN TERRAFORM

Una tecnica, quella dei quadri viventi o tableaux vivants, nata nel settecento che prevede di comporre un quadro con attori veri davanti agli occhi dei visitatori. A Campobasso gli attori proporranno opere di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, veri tableaux vivants che faranno “vivere” davanti ai visitatori le splendide opere del Merisi sulle note delle musiche di Mozart, Vivaldi, Bach e Sibelius nel suggestivo scenario del Teatro Savoia.
Le opere verranno composte sul palco davanti agli spettatori da 8 attori che comporranno ben 23 opere di Caravaggio senza interruzioni. Gli spettacoli si terranno alle ore 19 e alle 21.
Uno spettacolo di grande impatto emotivo che si compone sotto gli occhi degli spettatori con un particolare uso della luce, un solo raggio che illumina la scena, che rende ancora più particolare e veritiera la rappresentazione scandita dalle particolari musiche di sottofondo.

“Tableaux Vivants” dai capolavori di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio

ADOTTA UN TERRAform

Si tratta di un progetto per la realizzazione di un’area attrezzata per persone non deambulanti. Nel corso del 2016 La Piana del Riccio, azienda agricola di utilità sociale, attraverso un protocollo di intesa sottoscritto con l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Campobasso e la SIRIO, Società Cooperativa Sociale, ha avviato le previste attività riabilitative rivolte a persone con disabilità della sfera psico-motoria.
Con la realizzazione del “Progetto Orto”, da parte degli utenti dell’AIPD, si è potuto riscontrare che l’orto terapia può trasformarsi in un passatempo utile ed un’occasione di incontro e di socializzazione, durante la quale prendersi cura di piante ortive. I risultati ottenuti da questo progetto sperimentale, ci hanno spinti a replicarlo con gli altri ospiti dell’azienda nel corso del corrente anno.
Attraverso il Progetto “Oasi Verde”, rivolto successivamente ai Centri gestiti dalla Cooperativa Sirio: “G. Palmieri” e “Peter Pan”, si sono riscontrati miglioramenti per gli Item ICF dei Progetti Educativi degli utenti coinvolti, come ad esempio:

  • Svolgere compiti e richieste generali;
  • Aumentare le interazioni e relazioni interpersonali semplici;
  • Migliorare la vita sociale, civile e di comunità.

Tuttavia grossi limiti si sono riscontrati rispetto alla carenza di spazi attrezzati al servizio delle persone con problemi di deambulazione che, pertanto, rimarrebbero tagliate fuori dalle attività di orto terapia programmate.
Si è reso indispensabile, dunque, realizzare in economia un percorso per carrozzelle lungo il quale posizionare dei TERRAform nei quali poter effettuare operazioni di coltivazione di ortaggi ed essenze floreali.

ADOTTA UN TERRAform

I TERRAform sono dei contenitori realizzati con listelli di legno ad “altezza tavolo”, le cui dimensioni e forma rendono agevole le operazioni in funzione dell’ampiezza delle braccia, tali da poter raggiungere facilmente il centro e i bordi della superficie coltivata. L’idea progettuale, però, va oltre l’esigenza di praticare gli interventi descritti che non comporterebbero, tuttavia, investimenti di considerevoli risorse economiche. Il progetto di Fattoria sociale, che stiamo portando avanti, ha e avrà senso se si riesce a creare una rete e un interesse collettivo (privati, Istituzioni locali e mondo imprenditoriale) sul problema della disabilità.

Il progetto ADOTTA UN TERRAform si rivolge dunque a tutti coloro che intendono sostenere, attraverso un modesto impegno economico e di tempo, le attività che, diversamente, le persone con deficit deambulatorio non potrebbero svolgere. L’obiettivo è quello di coinvolgere direttamente quanti più soggetti possibile non solo attraverso la realizzazione di uno o più TERRAform e del percorso per le carrozzelle, ma soprattutto durante la coltivazione e la cura dell’orto o delle fioriere con la fornitura delle piantine. In tal modo si diventa partner del progetto come soggetto attivo e non semplice osservatore, favorendo l’idea di una comunità che si prende cura di se stessa (già promossa dall’Organizzazione Mondiale Della Sanitàattraverso l’ICF ed il modello Bio-Psico-Sociale), per una più efficace inclusione sociale delle persone con disabilità.

ADOTTA UN TERRAform

INFORMAZIONI

Associazione DLF Campobasso

Via G. Garibaldi 1, 86100 Campobasso
Tel. 0874 414064 Fax 0874 414064
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: Dopolavoro Ferroviario Campobasso

  • Sebastiano Iannone, presidente DLF Campobasso, mob. 366 4848186 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

DiventaSocio2017 260

BorsediStudio2016 260