Il quarto dei cinque racconti di Sergio Virginio: Eastern Wonders 4 - Nonostante la lussuosa camera dell’hotel, col letto dal materasso soffice molto alto e largo, quella notte dormii poco. Probabilmente mi ero coricato troppo presto, e avevo stentato a digerire i tagliolini al sugo di salmone che avevo mangiato per cena in un ristorante lì vicino. Ma la partenza alle otto e mezza del mattino mi aveva permesso di recuperare un po’ di sonno.

Il terzo dei cinque racconti di Sergio Virginio: Eastern Wonders 3 - Martedì 19 settembre si parte alle 7.30 in punto. Si va sempre più a nord verso le montagne: uno dei percorsi giornalieri più affascinanti e più lunghi del tour: 627 chilometri. Salutai Boston sotto una pioggerellina leggerissima, quasi impercettibile. Si trattava di aria umida proveniente da lontano, un fenomeno meteorologico dovuto all’uragano che lambiva le coste più a sud dell’Atlantico.

Dal 2 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 - Sabato 2 dicembre è partita la campagna raccolta fondi "Condividi anche tu" del Gruppo FS Italiane a favore della Fondazione Banco Alimentare Onlus. Si svolgerà a bordo delle Frecce e sui treni regionali fino a domenica 7 gennaio 2018.

Il secondo dei cinque racconti di Sergio Virginio: Eastern Wonders 2 - Il lunedì partii di buon mattino col pullman gran turismo del tour “Meraviglie dell’Est”. Il gruppo dei partecipanti, di provenienza europea, era formato da una quarantina di persone: una ventina di italiani, quindici tedeschi, e una famiglia spagnola. Il giovane autista americano di colore aveva un fisico da peso massimo e si faceva chiamare Jeff.

Il primo dei cinque racconti di Sergio Virginio: Eastern Wonders 1. "Da anni desideravo completare il mosaico dei miei viaggi americani e finalmente ci sono riuscito. Tre giorni a New York sono pochi per vedere quella grande metropoli piena di grattacieli che toccano il cielo, ma sono sufficienti per capire il volto cosmopolita di quella città, dove ogni paese del mondo è rappresentato da una vivace comunità. Un esempio di come saranno tutte le città del mondo unito del futuro.

La Via Francigena promuove il patrimonio culturale europeo partendo dal fascio di strade che costituiscono l’itinerario storico Canterbury-Roma, sulle quali si è formata la storia di una parte importante dell’Europa. Riduzione del 10% sul costo del biglietto dei treni regionali, nelle tratte abilitate, per camminatori e pellegrini.

L’offerta turistico-ferroviaria in Sicilia proposta dalla Fondazione FS per questo 2017 è ancora più ricca e per la prima volta farà tappa a Messina per un viaggio nella Trinacria orientale a bordo di un mezzo storico delle ferrovie.  

DA SIRACUSA A SCICLI E RAGUSA, 3 settembre 2017 - Fondazione FS Italiane e Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, in collaborazione con Trenitalia Spa e con i Comuni di Siracusa, Scicli, Ragusa, Noto e Modica, organizzano ITINERARI TURISTICI IN TRENO STORICO sulle mitiche “Centoporte”, carrozze degli anni ‘30, trainate dalla locomotiva diesel d’epoca D445 alla scoperta del Val di Noto, tra i paesaggi e le affascinanti architetture Patrimonio UNESCO.

Porta d'accesso al capoluogo campano, nasce il nuovo polo di interscambio ferroviario tra nord e sud Italia. Un capolavoro, anche architettonico, firmato da Zaha Hadid. La Porta del Sud: è stata definita così la nuova stazione AV Napoli Afragola, destinata a diventare uno del più importanti snodi ferroviari del Mezzogiorno d'Italia. È stata inaugurata il 6 giugno ed è diventata operativa cinque giorni dopo.
(Di Luca Mattei, Speciale AV, La Freccia - giugno 2017)

Il Gruppo FS Italiane è da sempre impegnato nel migliorare le proprie performance ambientali. L'obiettivo è quello di contribuire a ridurre l'impronta ecologica delle attività industriali, produttive e del servizi, Individuando le migliori e più innovative soluzioni per rendere sempre più efficienti ed efficaci i processi aziendali”. Parola di Gioia Ghezzi presidente di FS Italiane.

Innovazione e tutela dell'ecosistema sono i valori declinati nel contest Ci muoviamo per l'ambiente, lanciato per l'edizione 2017 di Treno Verde, l'iniziativa di Ferrovie dello Stato Italiane e Legambiente che nei mesi di febbraio e marzo ha fatto tappa in 11 città. Un modo nuovo per coinvolgere i giovani dai 18 ai 30 anni con l'obiettivo di raccogliere idee per migliorare la raccolta differenziala nelle stazioni e sui treni.

Conosceva già il posto, e ne approfittava sempre: tutte le volte che un treno a vapore si fosse messo a salire da Bologna a Porretta. Anche quella mattina si era svegliato presto, emozionato e curioso. Prese la Porrettana verso Bologna e osservava il paesaggio ormai estivo, con la ferrovia che spesso correva al suo fianco, per poi scomparire dentro la montagna. Il fiume brillava e l’aria era tersa, pulita. Della ferrovia riconobbe i caselli, i ponti e anche quel tratto rettilineo che, soprelevato, correva lungo la dritta di Vergato.

Roma, 16 marzo 2017 - Una Sala Blu completamente rinnovata a Roma Termini darà assistenza ai viaggiatori con disabilità o a ridotta mobilità (anche temporanea), così come agli anziani e alle donne in gravidanza che viaggiano in treno. I nuovi locali si sviluppano su circa 100 metri quadrati di superficie e sono caratterizzati dai colori blu, arancione e grigio. Nel nuovo spazio di assistenza i viaggiatori troveranno, oltre a un ampio desk con tre postazioni per gli operatori, un touch screen e un monitor per conoscere tutti i servizi di assistenza a disposizione, due monitor per gli orari di arrivo e partenza dei treni e un confortevole punto di attesa per l’accoglienza.

Avviata il 20 gennaio 2017 la produzione dei nuovi treni Rock. Questo il nome scelto per il nuovo treno regionale a doppio piano che Hitachi Rail Italy sta realizzando per Trenitalia, di cui, presso lo stabilimento Hitachi Rail di Pistoia, è stato svelato il nuovo mock-up in scala 1:1 ed è stata avviata la realizzazione.

Un ulteriore passo è stato compiuto verso un network di smart station intermodali che offrano non solo servizi di viaggio. Ferrovie dello Stato Italiane ha acquisito la totale proprietà di Centostazioni. A metà novembre si è conclusa l'operazione da 65,6 milioni di euro che ha riportato nelle mani di FS il 100% della società che gestisce 103 stazioni medio-piccole in tutta Italia.

Era il 1972, quando partii la prima volta per l'Etiopia: ero alla ricerca del luogo di sepoltura di mio padre. Fu un impatto sconvolgente, con una società retta ancora da un regime feudale e quindi con tutte le conseguenze negative sul piano sociale. Sono tornato altre volte, spostandomi liberamente nel vasto territorio (cinque volte l'Italia'); essendo solo, mi potevo muovere senza ostacoli. L'unica zona che mi è rimasta ancora da visitare è la Dancalia: oltre che inospitale per il suo territorio particolare, è abitata da gente bellicosa e per questo non ho trovato mai chi mi accompagnasse.

Entusiasmante e coinvolgente il viaggio organizzato dal Dopolavoro Ferroviario di Trento nelle Repubbliche Baltiche: dal 19 al 26 maggio 2016 una cinquantina di soci ha partecipato ad un tour che ha loro permesso di conoscere e di apprezzare le principali attrattive della Lituania, della Lettonia e dell’Estonia, con anche una breve ma intensa visita ad Helsinki capitale di Finlandia.

Dal 23 luglio al 25 agosto 2016 Alessandro Vanich scrive il diario del suo viaggio sul Cammino di Santiago - Vi è sulle coste di Galizia un capo detto di Finisterre. Tale nome viene dal latino Finisterrae che significa La Fine della Terra poiché non vi è nulla più ad occidente di esso se non l'Atlantico. È le colonne d'Ercole di un continente, di una civiltà. Vi giunge un cammino millenario...

E’ trascorso un sacco di tempo da quando feci il mio primo soggiorno estivo al mare. Eppure me lo ricordo come fosse stato l’anno scorso. Raggiunsi in auto Cittanova, in lingua croata Novigrad, una località istriana lungo la costa frastagliata e bassa, con spiagge selvagge in pietra e ghiaia. Quel posto vantava allora uno dei mari più puliti dell’Adriatico. L’acqua azzurro turchese era limpida e cristallina. Da fuori si poteva vedere il fondo marino disseminato di ricci di mare e di pesci dalle svariate dimensioni che pascolavano in piccoli branchi.

Ho scelto di scrivere un racconto nato da uno dei tanti miei viaggi per il mondo che mi hanno portato a capire e a conoscere molti Paesi. In questo caso descrivo la salita sul monte della tomba di Aronne, a Petra, la famosa città nabatea in Giordania.

Il Treno letterario corre in Toscana da marzo a maggio 2016: prossimo e ultimo treno 29 maggio - Un progetto che ci porta lungo le tratte delle ferrovie minori della Toscana in luoghi simbolo della cultura letteraria. Leggere mentre si viaggia in treno è bello e rilassante per molti, impossibile per altri. Pensare però che qualcuno racconti delle storie mentre si corre lungo i binari di un treno, di certo incuriosisce.