Scuola Ferrovia DLF Salerno a.s. 2010-2011

Grandezza Carattere

Scuola Ferrovia DLF Salerno a.s. 2010-2011A cura di Lucio De Santis, Presidente DLF Salerno

Quest’anno, a differenza del passato abbiamo voluto indirizzare il nostro obiettivo verso gli alunni delle Scuole Elementari e Medie.
Il progetto, che prevede una prima parte descrittiva della Storia della ferrovia ed in particolare di quella italiana, questa volta è stato semplificato ed arricchito da animazioni e filmati curati da Girolamo Serio e Lucio De Santis, i quali hanno preferito fornire spunti di interesse e di curiosità a bambini e ragazzi che poco o nulla sapevano del treno, della sua storia, del suo funzionamento e che non si erano mai posti, incolpevoli, il problema di sapere come si fosse arrivati ai sofisticati strumenti tecnologici utilizzati quotidianamente da ciascuno di loro.

Dopo gli incontri con gli alunni presso gli Istituti Scolastici, abbiamo continuato il progetto con le visite alle nostre strutture ed al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa. Il progetto ha visto coinvolti cinque Istituti scolastici per un totale di 1.109 alunni egregiamente seguiti ed accompagnati da 73 insegnanti a dire il vero anch’essi piacevolmente sorpresi ed interessati alle nostre “informazioni” che non osiamo chiamare “lezioni”.

Quando è stato possibile, abbiamo arricchito la parte descrittiva con un piacevole viaggio in treno, che per la maggior parte dei ragazzi è stata una novità in assoluto.

Al Dopolavoro Ferroviario di Salerno, grazie alla sapiente guida del nostro Vice Presidente Carmine Grieco, memoria storica dell’Associazione, assistito dal socio Attilio Della Mura, hanno avuto modo di “toccare” parte della storia delle ferrovie e dei ferrovieri, attraverso la visione dei vecchi e pesantissimi attrezzi da lavoro delle officine, della locomotiva a vapore sulla quale sono potuti salire tutti, della colonna idraulica, del palo TE; tutto conservato e esposto nel nostro Museo, opportunamente impreziosito dalla cura e dall’assistenza del Gestore Biagio Carbone con l’aiuto del valente Alfredo Veneziano.

Particolare entusiasmo ha sempre suscitato la visita al plastico ferroviario, perfettamente funzionante grazie al nostro Gruppo Fermodellistico 835-114, egregiamente coordinato dal Socio Michele Castagna, che, quando ha potuto, ci ha assistiti di persona.

Il plastico dinamico, che riproduce la linea ferroviaria Salerno-Mercato San Severino, ha rappresentato un percorso di vita vissuta quando ci hanno fatto visita gli alunni della Scuola Elementare di Mercato San Severino, che proprio quella linea hanno percorso nel loro viaggio in treno per raggiungere il Dopolavoro Ferroviario.

In tutti questi giorni, il parco assolato ha goduto della presenza non abituale di bambini festanti, che alla fine sono stati allietati e rifocillati dal ricco buffet organizzato dal Consigliere Emilio Negri, ormai consolidato animatore di eventi, e non solo.

L’entusiasmo di questi bambini è così contagioso da farci dimenticare la fatica e la preoccupazione per l’organizzazione e la realizzazione del progetto.

In alcune giornate, oltre al piacevole viaggio in minuetto, i bambini hanno potuto alternare occasioni di gioco nella nostra palestra e nel campetto all’aperto, alla visione di un filmato sul Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa e soprattutto son stati entusiasti della visita alla sala dei Dirigenti Movimento della stazione di Battipaglia, amorevolmente accolti ed elementarmente “istruiti” dai ferrovieri, sempre disponibili e garbati.

Molto gradito il buffet organizzato dal Responsabile del Circolo di Battipaglia, Francesco Dereviziis, con la squisita collaborazione del Gestore Luigi Grieco.

Questi affettuosi bambini, ed i loro insegnanti, non hanno lesinato ringraziamenti per assicurarci di aver gradito tutta l’attività che li ha visti protagonisti. Non è facile raccontare l’enorme gradimento dei lavori, singoli o di gruppo che essi hanno prodotto: in parte ci sono stati già consegnati; altri ce ne invieranno. Per non parlare dell’emozionante recita collegiale di alcune poesie a tema ferroviario, che i nostri ospiti ci hanno dedicato, in uno con i loro sorrisi. I dettagli li riportiamo tutti sul nostro sito web, perché risulterebbe scarno qualsiasi racconto a fronte delle belle immagini che Girolamo Serio ha saputo catturare.

Abbiamo anche accompagnato gli studenti un po’ più grandi nella visita guidata presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa.

Ancora una volta il clima primaverile ci ha gratificato, offrendoci la possibilità di godere al meglio il magnifico panorama che circonda quel sito e che accompagna al meglio la fruizione della Storia che il Museo “racconta” e “conserva” per aiutare la crescita delle giovani generazioni, che molto dimostrano di apprezzare la possibilità di vedere di persona quali fossero gli strumenti utilizzati dai lavoratori del passato e quali i sacrifici sopportati e la forza fisica messa in campo per far funzionare meccanismi di grosse dimensioni, con utensili ad essi proporzionati e pertanto a loro volta pesanti e difficili da manipolare.

Le locomotive a vapore, gelosamente conservate a Pietrarsa accanto a più moderne locomotive elettriche e diesel, esercitano sempre un grande fascino sui ragazzi, ma anche sugli adulti, che non si stancano di ammirarle anche se non le vedono per la prima volta.

Tutto il Museo, che è molto più bello da vedere che sentirlo descrivere, viene egregiamente curato ed illustrato dalle “guide” molto professionali, che anche questa volta ci hanno accolto con calore ed hanno messo in campo tutta la loro professionalità, riuscendo ad adeguare molto opportunamente il loro linguaggio all’età degli alunni, senza permettere che questi si annoiassero.

A questo punto, non ci resta che ringraziare tutti coloro che ci hanno aiutato a realizzare il progetto, a cominciare dalla fase preparatoria affidata alle nostre assistenti, Paola Pescatore e Serena Scotti, ed invitare tutti a partecipare alla giornata conclusiva, per quest’anno, che si concretizzerà nella Borsa Scambio di Modellismo di sabato 7 maggio 2011, quando anche la locomotiva del nostro plastico dinamico, creato e curato dal Gruppo Fermodellistico 835-114, ricomincerà a fischiare e sbuffare in allegria.

Il link: www.dlfsalerno.it/scuolaferrovia2011.html

Galleria di immagini

Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita
Ragazzi in visita

INFORMAZIONI

Associazione DLF Salerno

Via Dalmazia 14, 84124 Salerno
Tel. 089 251738 Fax 089 251738
Tel. FS 985/872/305
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Internet www.dlfsalerno.it

Progetto Scuola Ferrovia

Con il progetto Scuola Ferrovia il DLF intende divulgare nella scuola la conoscenza della ferrovia italiana, attraverso un rapporto costante e permanente con il mondo dei giovani.

Leggi tutti gli articoli

INFORMAZIONI

Mario Bonivento
Segretario Nazionale DLF

Associazione Nazionale DLF
Via Bari 20, 00161 Roma
Tel. 06 44170730 fax 06 44291422
e-mail m.bonivento@dlf.it