Le ferrovie e il Dopolavoro Ferroviario nelle scuole

Grandezza Carattere

A partire dal mese di ottobre 2018 verrà avviato il nuovo Progetto Scuola Ferrovia del DLF Sulmona-L’Aquila. Il progetto nelle ultime edizioni ha tratto nuovo impulso ed è molto cresciuto sia qualitativamente che nel numero di scuole coinvolte grazie al costante impegno organizzativo e finanziario del DLF Nazionale e alla collaborazione stabilita fin dal 2016 con le Direzione Trasporto Regionale Abruzzo di Trenitalia.

Il Direttore ing. Trotta e il Responsabile Area Commerciale dottor Ruggeri, con i loro collaboratori, si sono dimostrati sensibili fin da subito alle tematiche specifiche del progetto, mettendo a disposizione risorse di alta qualificazione tecnica per gli incontri con i ragazzi delle scuole superiori di Sulmona e de L’Aquila. A seguito di tale collaborazione, il DLF è riuscito a stabilire rapporti altrettanto proficui con Rete Ferroviaria Italiana e con Fondazione FS, dando così al progetto una base tecnica e operativa sempre più solida.

Al Progetto Scuola Ferrovia dell’Associazione DLF Sulmona-L’Aquila, realizzato in collaborazione con Ferrovie dello Stato e Associazione Nazionale DLF, nell’anno scolastico 2018-2019 parteciperanno gli Istituti scolastici di: Sulmona, Prezza, Raiano Pratola Peligna, Goriano Sicoli, Molina Aterno, Campo di Giove, Roccaraso, Popoli, Anversa, L’Aquila. Questa edizione avrà il titolo: “LE FERROVIE E IL DOPOLAVORO FERROVIARIO NELLE SCUOLE”.

INTRODUZIONE

Il Progetto Scuola Ferrovia dell’Associazione DLF Sulmona-L’Aquila, promosso dall’Associazione Nazionale DLF, prosegue la sua esperienza, dettata dalla volontà di diffondere nella società civile e, in particolare, tra i giovani, la “cultura del viaggio in treno” nei territori di Sulmona e de L’Aquila. Obiettivo fondamentale resta la volontà di far conoscere ai ragazzi il treno come mezzo di trasporto eco-compatibile, studiandone la storia attraverso film, lezioni, giochi e attraverso i ricordi dei Ferrovieri in pensione, dei nonni e dei genitori, affinché diventino anch’essi possessori di questa “memoria storica” e la tramandino un domani, nel cammino della propria vita, ai loro figli. Treno come mezzo eco-sostenibile per promuovere “la mobilità verde”, treno del futuro superveloce che permetterà di rivoluzionare il mondo dei trasporti e sarà in grado di coprire grandi distanze in pochissimo tempo, e treno come bene comune da difendere e sviluppare.

Lo scopo del progetto resta quello di diffondere la conoscenza di:

  • la storia ed il futuro del treno e del sistema ferroviario (il treno, la stazione, l’orario ferroviario, ecc.);
  • il lavoro quotidiano dei ferrovieri;
  • il treno come strumento di lavoro, ma anche come mezzo di mobilità alternativa e vettore per il turismo, la cultura, il tempo libero;
  • il treno come “amico dell’ambiente”.

E, inoltre, ha lo scopo di:

  • sviluppare atteggiamenti aperti verso il mondo del lavoro;
  • offrire nuove e stimolanti opportunità formative.

Questa nuova edizione, rivolta, come ormai consuetudine, agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado e ai ragazzi delle scuole superiori del territorio pelino, aquilano e, da quest’anno, anche dell’Alto Sangro, si focalizzerà sul tema: IL TRENO COME RISORSA PER LO SVILUPPO DELLE ZONE INTERNE MONTANE. Accanto a una attenta ricostruzione storica della ferrovia in Abruzzo, si inviteranno i ragazzi a immaginare e progettare il futuro delle loro città e dei loro paesi attraverso lo sviluppo di una rete sostenibile di trasporti che veda il treno al proprio centro.

Quest’anno il Progetto Scuola Ferrovia si inserirà in un più ampio progetto di rilancio turistico della Provincia de L’Aquila che coinvolgerà l’amministrazioni comunali, provinciale e regionale e le DMC (Destination Management Company) territorialmente interessate, e che prenderà avvio da alcune iniziative specifiche:

  • presentazione del documentario “IL TRENO DEGLI ALTIPIANI”, di Anna Cavasinni e Fabio Franceschelli;
  • riedizione aggiornata del volume “CENTO ANNI DI ALTITUDINE”, pubblicato in occasione del centenario delle linea ferroviaria Sulmona-Isernia;
  • un convegno sulla storia della ferrovia a Sulmona.

PROGETTO

Il progetto, preceduto dalla presentazione, sia a L’Aquila che a Sulmona, del docufilm: IL TRENO DEGLI ALTIPIANI, di Anna Cavasinni e Fabio Franceschelli, si articolerà, all’interno del "Mese della cultura ferroviaria", nell'aprile 2019, nelle seguenti sezioni:

  • storia della rete ferroviaria in Abruzzo;
  • interconnessioni tra trasporto ferroviario, altri mezzi di trasporto e tessuto sociale ed economico;
  • treno, turismo e sviluppo economico;
  • ambienti di lavoro ferroviario;
  • problematiche tecniche;
  • struttura delle società Trenitalia ed RFI.

Gli incontri con gli studenti saranno tenuti da dirigenti, personale e pensionati di Trenitalia ed RFI, si svolgeranno presso la sede del circolo culturale Soul Kitchen di Sulmona per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Sulmona e in altra idonea sede, da definire, per quelle de L’Aquila e di Roccaraso-Castel di Sangro, presso l’aula magna degli Istituti delle scuole secondarie di secondo grado coinvolte nel progetto.

Gli incontri con gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado saranno preceduti da proiezioni cinematografiche da definire, realizzate in collaborazione con l’Associazione culturale “Sulmona Cinema”.

CONCORSI

UN MODO NUOVO DI VIAGGIARE, VIVERE E CRESCERE”, sarà il tema del concorso proposto a tutte le scuole coinvolte, mentre un concorso specifico sul tema della “Organizzazione e realizzazione di un viaggio turistico in treno” sarà dedicato agli alunni degli Istituti per il Turismo di L’Aquila, Sulmona e Alto Sangro.

Ancora una volta ci si avvarrà della preziosa collaborazione della Direzione Trasporto Regionale Abruzzo di Trenitalia e di RFI, che svilupperanno i temi sopra elencati con moduli formativi/informativi specificamente dedicati agli alunni delle scuole superiori, oltre che di Fondazione.

Le specifiche dei due concorsi, e relativi premi, saranno definiti da un apposito regolamento.

Il progetto riguarderà oltre 30 Istituti dei tre gradi di istruzione delle città di l’Aquila, Sulmona, Roccaraso e di Castel di Sangro, e relativi comprensori, 2500 alunni e circa 120 docenti; e verrà inserito nella normale attività didattica dei vari Istituti. La sua realizzazione coinvolgerà 20 collaboratori e volontari del DLF.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Gli obiettivi del progetto, concretizzati attraverso attività teoriche e pratiche, sono:

  • accrescere tra i giovani e giovanissimi la sensibilità per il rispetto e la difesa e la valorizzazione del bene comune treno;
  • evidenziare l’importanza per il loro futuro del trasporto su ferro.
GRUPPO DI LAVORO
  • Franca FESTA, presidente DLF Sulmona-L’Aquila
  • Giovanni DI GIACOMO, vicepresidente DLF Sulmona-L’Aquila
  • Gianni GIANNINI, responsabile Circolo DLF L’Aquila
  • Roberto FORNARO, consigliere
  • Lucio DI CICCO, collaboratore, responsabile del progetto
  • Fabrizio BALUCANTI, collaboratore
  • Sara SINNI, collaboratrice
  • Emidio CANTELMI, collaboratore
  • Romeo COLANGELO, collaboratore
  • Dirigenti di Trasporto Regionale Abruzzo, Rete Ferroviaria Italiana e Fondazione
  • Segretari di organizzazioni sindacali
  • Dirigenti scolastici
  • Insegnanti

INFORMAZIONI

Associazione DLF Sulmona-L’Aquila

Via Alessandro Volta 2, 67039 Sulmona (AQ)
Tel. e fax 0864 31191 (FS 834/367)
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web www.dlfsulmonalaquila.it