Scuola Ferrovia DLF Arezzo a.s. 2016-2017

Grandezza Carattere

Quest’anno il gruppo di collaboratori del Progetto Scuola Ferrovia del DLF Arezzo si è impegnato molto con risultati davvero importanti. La quantità di Istituti comprensivi che hanno aderito al progetto lo indica, ma anche gli impianti ferroviari che quest’anno abbiamo potuto visitare e, mi permetto di dire, che sono indicativi anche dei rapporti che si sono creati tra la nostra associazione, gli alunni/studenti di ogni ordine e grado, il corpo insegnante e i dirigenti scolastici.

Per l’anno scolastico 2016-2017 le nostre attività sono state presentate già nei mesi di settembre-ottobre a insegnanti e a dirigenti scolastici, e pianificate sia con le scuole aderenti al nostro progetto nelle scorse edizioni, sia con le nuove, alle quali erano state inviate le nostre lettere di presentazione, redatte in conformità alle linee guida proposte dal progetto nazionale. Quest’anno siamo riusciti a moltiplicare le adesioni degli Istituti comprensivi di ogni ordine e grado, distribuite in tutte le quattro vallate del vasto territorio della provincia aretina.

Di seguito gli istituti che hanno aderito:

  • Istituto Tecnico Trasporti e Logistica, Arezzo, scuola secondaria secondo grado;
  • Istituto Tecnico Industriale G. Galilei, Arezzo, scuola secondaria secondo grado;
  • Istituto S.I.S. Valdarno, San Giovanni Valdarno, scuola secondaria secondo grado;
  • Istituto comprensivo Gino Bartali, plesso Paliotti Terontola;
  • Istituto comprensivo IV Novembre, Arezzo, scuola primaria e secondaria di primo grado;
  • Istituto comprensivo Piero Della Francesca, plesso San Leo;
  • Istituto comprensivo Guido Monaco, plesso Corsalone;
  • Istituto comprensivo Magini, Monte San Savino, scuola primaria e secondaria di primo grado;
  • Istituto comprensivo Masaccio, San Giovanni Valdarno;
  • Istituto comprensivo Guglielmo Marconi, San Giovanni Valdarno;
  • Istituto comprensivo Giovanni XXIII, Terranuova Bracciolini;
  • Istituto comprensivo Dante Alighieri, Cavriglia;
  • Istituto comprensivo Francesco Petrarca, Montevarchi;
  • Istituto comprensivo Luca Pacioli, Sansepolcro.

Il nostro intervento nelle scuole si caratterizza di due momenti distinti: il primo intervento è la lezione teorica in classe, ed in seguito, quando la stagione e gli impegni scolastici lo consentono, la successiva visita agli impianti scelti dagli insegnanti e veicolati da noi in base all’età ed al percorso scolastico degli alunni.

Gli interventi didattici sono stati effettuati nelle aule scolastiche a partire da novembre dal gruppo di relatori così composto:

  • Enrico Ercolani, Macchinista in servizio
  • Emiliano Frediani, Dirigente Movimento in servizio
  • Elisabetta Mancini, Capo tecnico I.E. in servizio
  • Roberto Moretti, Istruttore professionale Macchina e PdB in pensione
  • Paolo Chiasserini, Capo tecnico impianti sicurezza in pensione
  • Goffredo Eminenti, Capotreno in pensione

Gli interventi sono stati suddivisi in tre sequenze di presentazioni, utilizzando Microsoft Power Point come strumento, modulando il nostro linguaggio e gli argomenti trattati in base alle esigenze di programma scolastico e di comprensione degli alunni.

Tre punti fermi da esporre:

  1. cenni storici dalla nascita della Locomotiva a Vapore, allo sviluppo della rete ferroviaria italiana nel corso del tempo, in maniera molto sintetica ed accattivante per i bimbi delle primarie, fino a delle vere e proprie lezioni legate all’economia ed alla situazione politica e geografica italiana, facendo un excursus da Risorgimento, passando per Unità d’Italia, nascita delle Ferrovie dello Stato, la prima e la seconda guerra mondiale e il dopoguerra fino ai nostri giorni per le scuole secondarie di secondo grado;
  2. la produzione, distribuzione ed utilizzo dell’energia elettrica, la costruzione dell’infrastruttura ferroviaria, e dei mezzi di locomozione, della loro evoluzione, i sistemi di circolazione, con l’accattivante visione di filmati “dalla parte del macchinista”;
  3. ultima, ma non per importanza, la parte che riguarda il rilevante ed attuale tema del rapporto con gli impianti di sicurezza presenti nelle stazioni e quindi l’educazione civica e comportamentale necessaria per l’incolumità propria e altrui, oltre che la lezione su cosa vuol dire essere viaggiatori, e come fare un biglietto.

Molti degli istituti si sono avvalsi della possibilità di visitare alcuni impianti ferroviari, e grazie al nostro intenso lavoro di relationship, abbiamo avuto la possibilità in questo anno di ampliare le proposte di visita a tre diversi tipi di impianti ferroviari anche per offrire nuove opportunità alle classi che avevano già partecipato negli anni precedenti alle uscite:

  • la ormai classica visita nella stazione di Arezzo-Pescaiola, dove l’azienda LFI, La Ferroviaria Italiana, ha la sala DCO (Dirigente Centrale Operativo), gli operatori DOTE (Direzione Operativa Trazione Elettrica) e soprattutto il Deposito Locomotive e l’Officina Grandi Riparazioni. Questa piccola stazione dentro la città, ospita varie tipologie di treni, dalle locomotive a vapore usate per il “Treno dei sapori” promosso dall’Associazione DLF Arezzo, ai treni diesel, dai locomotori elettrici agli ETR 450, ai Minuetto. La disponibilità dei dirigenti e dello staff ci ha permesso di portare tutte le classi delle scuole, che ne hanno fatto richiesta, a visitare questo impianto.
    Per i ragazzi è stata una grande fortuna poter toccare con mano i treni, salirci sopra, scendere in fossa, vedere le reali dimensioni e ascoltare nel dettaglio le tecniche usate per il distanziamento treni e la garanzia di sicurezza che la sala operativa trasmette. Hanno spesso potuto usufruire di treni destinati a rientrare in deposito come corsette, trasformati per l’occasione in treni viaggiatori solo per loro che in assoluta libertà hanno potuto vedere e visitare in corsa treno. Alcune scuole hanno optato per una visita alla stazione, in sinergia con una visita al centro storico della città (i dipinti della Storia della Vera Croce di Piero della Francesca distano circa 300 metri), utilizzando i locali della nostra sede per piccoli buffet che abbiamo loro offerto come momento di socializzazione al termine o prima della visita stessa;
  • la visita alla Officina Nazionale Armamento, centro di produzione deviatoi e rigenerazione rotaie di Pontassieve, nella quale siamo stati seguiti passo passo da personale qualificato e con funzioni di formatori, che hanno raccontato la vita della via ferroviaria, dalla lavorazione delle verghe, con la visione di macchinari e strutture di manipolazione del ferro, alla sua posa in opera, lasciando poi il tempo per una visita libera alla parte antica del paese;
  • di eccezionale importanza la visita che è stato possibile effettuare presso l'IDP Osmannoro Firenze, di Trenitalia, nella quale i ragazzi dell’Istituto S.I.S Valdarno, hanno potuto apprezzare il livello di qualificazione, avanguardia e sicurezza che contraddistingue gli impianti di manutenzione del materiale rotabile del gruppo FS.

IDP (Impianto Dinamico Polifunzionale) Osmannoro Firenze

Il Progetto Scuola Ferrovia prevede nel programma l’educazione al piccolo viaggio per questo noi abbiamo sempre optato, date le distanze, per il pagamento del biglietto del treno per alunni e insegnanti. Il rapporto con gli insegnanti è stato stupendo perché hanno apprezzato sia lo spirito che promuove l’iniziativa sia il nostro impegno, che il lavoro proposto in sinergia con le loro richieste.

Una nota a parte va riservata al lavoro svolto con ITIS G. Galilei di Arezzo con una classe ad indirizzo biologico ambientale. La scuola e gli studenti desideravano fare volontariato nel territorio per la cura dell’ambiente come previsto dal loro programma didattico. Quest’incontro ha creato una sinergia con la nostra associazione, le finalità del Progetto Scuola Ferrovia e gli obbiettivi didattici. Con l’utilizzo del software Power Point abbiamo presentato in classe la storia della nascita e della fine della linea ferroviaria Arezzo-Fossato di Vico, minata durante la ritirata tedesca nella seconda guerra mondiale e mai più ripristinata e per questo oggi è una delle tante ferrovie dimenticate. Nell’occasione abbiamo presentato agli studenti un progetto realizzato dalla nostra associazione insieme alla Federazione italiana Amici della Bicicletta sulla possibilità di recupero di tale percorso da inserire nel contesto della “Due Mari” ciclabile-pedonale. Nell’occasione ci siamo avvalsi della collaborazione dell’ing. Giovanni Cardinali estensore del progetto, che ha esposto agli studenti il valore di questo recupero dal punto di vista ambientale, storico e turistico.
In accordo con gli insegnanti, gli operatori del progetto hanno portato gli studenti, in tre date concordate con la scuola, a lavorare nel bosco con falci e forbici, tra ponti e gallerie, nell’obbiettivo di ripulire il sedime ferroviario per la passeggiata della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, cui poi abbiamo partecipato insieme a loro e ad un centinaio di passeggiatori. Su questa loro esperienza gli studenti hanno prodotto del materiale didattico che hanno poi presentato alla nostra Associazione, alla Dirigente scolastica e che allegheranno come tesi per gli esami di maturità.

Alcune scuole hanno prodotto del materiale didattico in forma di disegni, di elaborati di testo, ed inoltre il sig. Roberto Acciari, uno dei componenti del gruppo fotografico “Fotozoom DLF Arezzo”, che si è unito all’uscita per documentare la visita alle Officine di Osmannoro, con una delle sue splendide foto ha ricevuto la segnalazione al concorso fotografico UIF di Sambuca (AG).

A degna conclusione di questo intenso ed emozionante anno scolastico abbiamo organizzato, nei locali del DLF, una cena-incontro e, nell’occasione della serata di convivio con insegnanti e dirigenti, la consegna di un pacco dono di materiale scolastico a tutti gli Istituti aderenti, oltre all’attestato di partecipazione al Progetto Scuola Ferrovia per l’anno 2016-2017.

Fotografia scattata dal Gruppo Fotozoom DLF Arezzo premiata al concorso fotografico UIF 2017 di Sambuca (AG)

A conclusione di questo anno l’Associazione DLF Arezzo ci tiene a ringraziare tutti i collaboratori del Progetto Scuola Ferrovia che hanno consentito la realizzazione di tutti gli eventi garantendo presenza, competenza e sicurezza durante le visite agli impianti:

  • Enzo Ardenti, Capotecnico manovra in pensione
  • Dante Fratini, Dirigente Movimento in pensione
  • Adamo Burali, Macchinista in servizio
  • Claudio Lucheroni, DCO in pensione

Colgo l’occasione per ringraziare il presidente Maurizio Seri e tutto lo staff di LFI per la disponibilità, l’attenzione e la preparazione professionale con cui si sono rivolti ai nostri ragazzi. LFI è la società che gestisce la linea ferroviaria che ha Arezzo come stazione terminale e serve sia la Val di Chiana fino a Sinalunga che il Casentino fino a Pratovecchio-Stia.

Vogliamo ringraziare l’ing. Magri e Giovanni Pompei, responsabili della ONAEE Pontassieve per l’accoglienza riservata agli alunni del plesso scolastico Paliotti di Terontola e per la disponibilità ad accompagnarli in tutti i reparti di lavorazione rotaie, insegnando loro il rispetto per le fasi di lavorazione e della sicurezza.
Un grazie particolare, il gruppo degli operatori del Progetto Scuola Ferrovia sente di doverlo riservare all’ing. Vincenzo Pantaleone e all’ing. Massimo Frandi per averci permesso di far visitare l’IDP (Impianto Dinamico Polifunzionale) Osmannoro Firenze agli studenti dell’ISIS Valdarno. Questa esperienza va nella direzione di avvicinare il mondo scolastico a quello del lavoro. Un rapporto che sempre di più dovrà essere sviluppato da parte delle scuole, delle aziende, e del ministero della pubblica istruzione. Con il lavoro fatto dagli operatori del progetto in questo anno scolastico crediamo di esserci calati a pieno titolo in questo contesto.

Galleria di immagini

Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017
Scuola Ferrovia DLF Arezzo 2016-2017

INFORMAZIONI

Associazione DLF Arezzo

Piazzale della Repubblica snc, 52100 Arezzo (AR)
Tel. 0575 302766 Fax 0575 300712
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web www.dlfarezzo.it

 

 

 

 

 

Progetto Scuola Ferrovia

Con il progetto Scuola Ferrovia il DLF intende divulgare nella scuola la conoscenza della ferrovia italiana, attraverso un rapporto costante e permanente con il mondo dei giovani.

Leggi tutti gli articoli

DiventaSocio2017 260

BorsediStudio2016 260

INFORMAZIONI

Mario Bonivento
Segretario Nazionale DLF

Associazione Nazionale DLF
Via Bari 20, 00161 Roma
Tel. 06 44170730 fax 06 44291422
e-mail m.bonivento@dlf.it