PORRAJMOS

Cultura e Spettacolo
Grandezza Carattere

Pisa, sabato 26 gennaio 2019, ore 21.00 - Quasi un milione di Rom e Sinti sono stati eliminati nei campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale. Al Teatro Nuovo DLF Pisa BINARIO VIVO TEATRO, CONTROCANTO PISANO, CANTIERI OSSO DEL CANE portano in scena: “PORRAJMOS”, di e con Carlo Scorrano, Carolina Cavallo, Gianni Ferdani.

Direzione musicale e arrangiamenti di Sara Bianchi.

Biglietti: 10€ intero, 7€ ridotto

INFO E PRENOTAZIONI

cell. 392 3233535
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Negli anni tra il 1939 e il 1945, nel corso della guerra scatenata da Hitler per conquistare l'Europa, il nazismo sterminò tra i cinque e i sei milioni di ebrei. Fu una lunga notte della ragione in cui furono uccisi interi nuclei familiari. L'olocausto si estese anche a minoranze invise al nazismo perché considerate "non pure". Tra queste i Rom e i Sinti che noi chiamiamo impropriamente zingari, considerati una razza inferiore, assassinati, deportati in campo di concentramento, sottoposti ai lavori forzati e allo sterminio. Almeno 500.000 rom e sinti innocenti subirono questo sterminio.

PORRAJMOS vuol dire "devastazione" e insieme al termine Shoà e Olocausto indica quel orribile angolo di storia che vide persone come noi pagare con la vita la propria diversità.
E' dunque importante per i giovani conoscere e riflettere su questi fenomeni anche per evitare che nel futuro si possano replicare. La proposta di Porrajmos nasce dalla convinzione che la conoscenza è la base di ogni comprensione della tolleranza.
Il racconto parla, attraverso la bocca di un attore di teatro, di alcune fasi della discriminazione dei Rom e Sinti, soffermandosi in particolare sul periodo della Shoah. La recitazione si alterna ad alcuni canti, su quella realtà e quegli anni, interpretati dal coro di "Controcanto Pisano". Sono lette anche alcune poesie Rom che, successivamente, potranno essere strumento condiviso con gli studenti. Scene teatrali e/o video documenteranno ancora questa terribile realtà storica.

INFORMAZIONI

Associazione DLF Pisa - Centro Culturale Polivalente Multietnico MONDOSTAZIONE

Piazza Stazione 16, 56125 Pisa
Tel. 050 27101 fax 050 44116
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web www.dlfpisa.it

  • Il Consigliere DLF alla Cultura DLF Pisa Vittorio Citernesi: e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.