Museo “Leonardo da Vinci”

Grandezza Carattere

Situato in un monastero olivetano costruito agli inizi del '500 nel cuore della città di Milano, si estende su 40.000 mq ed è il più grande museo tecnico-scientifico in Italia.

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Le sue collezioni, che ospitano circa 10.000 oggetti, presentano l'evoluzione scientifica e tecnologica ed esplorano il complesso rapporto uomo-macchina a partire dalla figura di Leonardo da Vinci.

Il Museo rappresenta fin dalla sua nascita un luogo fondamentale non solo per la ricerca, lo studio e la conservazione, ma anche per la diffusione della cultura scientifica e della sua applicazione tecnologica e pratica.

Oggi il Museo si presenta come un contenitore culturale e un luogo di dialogo tra la comunità scientifica e i cittadini, in cui si realizzano visite guidate alle collezioni storiche, attività nei laboratori interattivi, eventi scientifici, progetti speciali, mostre, spettacoli teatrali, conferenze, convegni, concerti, corsi di formazione, giornate e serate dedicate alle Istituzioni, alle Aziende e ai cittadini.


EVENTI 2017

EVENTI 2016

EVENTI 2015

EVENTI 2014

EVENTI 2013


      La Fondazione

      Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (allora Tecnica) “Leonardo da Vinci” nasce il 15 febbraio 1953. Oggi è Fondazione di diritto privato, i cui soci istituzionali sono Ministeri, Enti Pubblici e Università milanesi.

      La Missione del Museo

      Il Museo rappresenta fin dalla sua nascita un luogo fondamentale per la comprensione dei fenomeni scientifici e del loro impiego tecnologico e pratico. Tecnologia e scienza si impongono nella nostra vita quotidiana spesso senza mediazione, ponendoci anche questioni etiche su cui è difficile scegliere in modo consapevole.

      Anche se in un contesto economico non paragonabile a quello di altre realtà europee, dove musei e science center ricevono finanziamenti largamente superiori, il Museo sta compiendo un grande sforzo per rispondere alle esigenze della società.

      Accanto alla ricerca e alla conservazione, l’educazione è una delle funzioni principali di un museo ed è uno degli obiettivi fondamentali dell’attuale Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

      Le proposte del Museo si fondano sull’approccio dell’“educazione informale”. Le esperienze nei laboratori interattivi (i.lab) e nelle collezioni sono improntate alla scoperta e all’esplorazione. L'obiettivo è aiutare il visitatore a utilizzare le proprie conoscenze e capacità per interpretare gli oggetti e i fenomeni ed essere protagonista nei processi del proprio apprendimento.

      Le collezioni e i laboratori educativi (i.lab) sono ora organizzati in Dipartimenti. Attualmente sono già stati costituiti i Dipartimenti Materiali, Trasporti, Energia, Comunicazione, Leonardo, Arte e Scienza e Scienze per l'infanzia.

      Un percorso di scoperta, esperienza, emozione e comprensione accessibile a tutti.

      Il progetto museologico

      Nel corso dei suoi oltre cinquant'anni di storia, il Museo ha raccolto e custodito un significativo patrimonio documentando importanti tappe dello sviluppo scientifico e tecnologico, con particolare riferimento al nostro Paese.

      La conservazione del patrimonio storico è una tra le principali funzioni del Museo. Ha come obiettivo quello di preservare per quanto possibile l’integrità fisica e storico-culturale dei beni mediante un’attività costante di manutenzione ordinaria e conservazione preventiva.

      L'esperienza educativa

      Il più grande museo sulla scienza e tecnologia in Italia è anche risorsa unica per un'esperienza educativa per tutte le persone. Lo staff dei Servizi Educativi lavora affinché il Museo possa essere vissuto come un luogo di scoperta, esperienza, comprensione e ispirazione, accessibile a tutti. Le attività educative, rivolte alle scuole, alle famiglie, ai giovani, agli adulti e a tante altre tipologie di pubblico, sono pensate con l'obiettivo di incoraggiare le persone a vivere la scienza e la tecnologia in prima persona, a sviluppare la loro conoscenza scientifica e a comprendere l'impatto che scienza e tecnologia hanno sulle loro vite.

      Le aree del Museo

      Le collezioni storiche, dapprima contenute solo all’interno dell’edificio monumentale, occupano ora, in un’area contigua, anche i padiglioni aeronavale e ferroviario.

      Il cuore del Museo è costituito dalla Galleria Leonardo da Vinci in cui sono esposti i modelli realizzati interpretando i disegni delle macchine del genio di Vinci.

      Le collezioni si sono arricchite con l’arrivo nel dicembre 2005 del sottomarino S-506 Enrico Toti che ha attraversato la città con un percorso spettacolare seguito da oltre 150.000 persone e che ora è visitabile anche al suo interno con un animatore scientifico.

      L’offerta del Museo comprende inoltre aree interattive, 16 laboratori fortemente connessi nei Dipartimenti alle sezioni espositive e nuovi servizi al pubblico tra cui il Bookshop, la Biblioteca e l’Auditorium, destinato a ospitare una vasta gamma di iniziative culturali come rassegne cinematografiche, proiezioni, rappresentazioni teatrali e concerti oltre a conferenze, convegni e seminari.

      I volontari

      Il Museo è da sempre un luogo affascinante per le persone che hanno alle spalle molti anni di esperienza, perché conoscono meglio di altri il valore della memoria e il piacere del racconto. Per questo motivo si sono sviluppati nel tempo rapporti proficui tra un nutrito gruppo di esperti, studiosi, appassionati e il personale del Museo che si concretizzano quotidianamente nello studio delle collezioni, nella loro manutenzione e conservazione e nell'interpretazione per la restituzione al pubblico.

      In quanto esperti, i volontari hanno aiutato il Museo nel faticoso compito di riordino e stima patrimoniale delle collezioni e, in molti casi, condividono progetti e attività comuni da realizzare insieme. In particolare, gli ambiti nei quali lavorano sono:

      • la manutenzione delle locomotive storiche del padiglione ferroviario
      • la manutenzione ordinaria dei beni esposti
      • l'attività di riorganizzazione dei depositi interni
      • il riordino della biblioteca
      • il progetto educativo Scuola Ferrovia

      COSE DA VEDERE

      Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia L'edificio monumentale edificato nel XVI secolo come monastero olivetano, costituisce il corpo centrale del museo. La particolare ubicazione di questa struttura, sorta in una zona centrale della città ricca di antichi insediamenti e i diversi utilizzi che si sono avvicendati nel corso della sua storia, rendono l’edificio particolarmente interessante dal punto di vista storico e architettonico.

      Le collezioni e le aree espositive contenute al suo interno sono:

      • Arte orafa
      • Fotocinematografia
      • Orologeria
      • Arti grafiche
      • Galleria Leonardo da Vinci
      • Suono
      • Strumenti musicali
      • Astronomia
      • Telecomunicazioni
      • Metallurgia
      • Energia

      Padiglione ferroviario

      Padiglione ferroviario - esternoLa facciata di questo edificio ricorda le vecchie stazioni di fine ‘800. All’interno sono conservate alcune tra le più mastodontiche locomotive a vapore che percorsero l’Italia. Di grande fascino è la collezione di elettromotrici di inizio ‘900. Camminando lungo il binario centrale è possibile scoprire le tappe più caratteristiche della storia del trasporto pubblico lombardo. Infine un soppalco in stile liberty ospita modelli di locomotive e di vagoni usati per il trasporto delle persone e delle merci.

      Edificio aeronavale

      brigantino-goletta EbeEretto negli anni ‘60, questo edificio costituisce un’interessante realizzazione architettonica in ambito museale; al suo interno, infatti, sono ospitati due straordinari oggetti al vero: il brigantino-goletta Ebe ed il ponte di comando del transatlantico Conte Biancamano. Al piano superiore è testimoniata la storia del volo attraverso numerosi modelli, una ricca collezione di motori aeronautici, una decina di aerei al vero. Di grande suggestione sono inoltre la visione dall’alto della nave scuola Ebe e del ponte di comando del transatlantico Conte Biancamano.

      Un veliero al Museo della Scienza

      Pochi sanno che nel Museo della Scienza di Milano è conservata la più grande nave al mondo conservata all'interno di un museo: è la goletta EBE, in pieno assetto di navigazione con alberi e vele spiegate. Particolarmente suggestiva è la vista dall’alto del ponte di manovra, e la grande prora con polena...

      Spazi esterni

      Museo Nazionale  della Scienza e della Tecnologia Ai lati del padiglione ferroviario si trovano due aree all’aperto di circa 3000 mq. Nella prima trovano posto il piazzale Energia & Ambiente (dedicato ad impianti eco-compatibili per la produzione e la trasformazione dell’energia) e uno spazio dove sono esposti aerei militari del secondo dopoguerra. La seconda area ospita i Giardini della Scienza: si tratta di un ampio spazio dedicato alle attività estive dove il pubblico può svolgere esperimenti, assistere a spettacoli o semplicemente godere un istante di riposo, pranzando o leggendo all’ombra dei meli, aceri e paulonie.

      Visite guidate all’interno del sottomarino S-506 Enrico Toti

      Visita a bordo del sottomarino S-506 Enrico Toti tra periscopio, sonar e camere stagne con gli animatori del Museo per scoprire la vita di bordo e la tecnologia del primo sottomarino costruito in Italia dopo la seconda guerra mondiale.

      I biglietti possono essere acquistati in cassa il giorno della visita secondo la disponibilità e senza costi aggiuntivi oppure prenotati telefonicamente ai numeri 02 48555 331 – 332 – 333 - 334.

      Non è possibile acquistare il biglietto per la visita guidata all'interno del sottomarino Enrico Toti separatamente da quello del Museo.

      COSE DA FARE

      Laboratori interattivi

      I laboratori interattivi (i.lab) sono aree progettate per avvicinare i visitatori alla scienza e alla tecnologia attraverso l’emozione, il divertimento, il fare in prima persona. In questi spazi si verificano fenomeni fisici e chimici, si svolgono processi produttivi o animazioni teatrali. L’attività è improntata a valorizzare l’esperienza scientifica nella vita quotidiana, sviluppare la capacità di osservazione, favorire l’analisi qualitativa dei fenomeni, stimolare interrogativi sul prodotto tecnologico come realtà in divenire. Un animatore conduce l’attività e i partecipanti sono invitati a manipolare oggetti e usare exhibit didattici.

      I laboratori sono accessibili dal martedì al venerdì 9.30 - 16.30 e sabato dalle 9.30 alle 13.30 per i gruppi con prenotazione. Il sabato dalle 14.00 alle 18.00 e la domenica dalle 10.00 alle 18.00 per il pubblico in visita libera.

      Visite guidate

      Le collezioni del museo raccontano la storia dell’evoluzione scientifica e tecnologica in molti ambiti: dai modelli che testimoniano il genio di Leonardo agli strumenti per la rappresentazione dell’universo, dagli apparecchi per la riproduzione e la registrazione del suono a quelli per le telecomunicazioni, dalla metallurgia ai motori primi, ai trasporti. L’esplorazione del museo può essere valorizzata dalla scelta di un itinerario guidato. Durante la visita i partecipanti sono spesso chiamati a descrivere i cimeli e a collegare tra loro discipline diverse.

      Le visite guidate sono effettuabili dal martedì al venerdì 9.30-16.30, sabato 9.30-13.30 e 14.00-18.00, domenica 10.00-18.00.

      Conferenze

      Le conferenze costituiscono occasioni uniche di incontro con importanti personaggi del mondo della scienza, della tecnologia e della cultura. Sulle spalle dei giganti è un ciclo di conversazioni con i protagonisti della scienza che raccontano le motivazioni e i percorsi del loro lavoro. L’attenzione è posta sui risultati di prestigio internazionale raggiunti dalla ricerca italiana. Viene data voce a considerazioni etiche, morali, industriali derivanti dallo sviluppo scientifico.

      Mostre

      Al Museo sono presenti due spazi espositivi per mostre temporanee, Sala Mostre e Sala dei Chiostri e uno spazio che ospita una permanente dal titolo 50 anni al servizio della cultura, che ripercorre le storie del più grande Museo scientifico e tecnologico del nostro Paese. Tra gli argomenti che sono stati trattati nelle mostre che il Museo ha ospitato o curato ricordiamo: l’idrogeno, la doppia elica del DNA, le biciclette storiche, gli albori della vita umana sulla terra, la matematica, la storia delle macchine per caffè...

      Museoweekend

      Durante il weekend puoi trascorrere al Museo l’intera giornata con la tua famiglia all’insegna del divertimento e della scoperta. Numerose sono le iniziative proposte per famiglie e visitatori giovani e adulti: attività educative nei laboratori interattivi e nelle sezione storiche, animazioni teatrali, visite guidate alle collezioni storiche e all'interno del sottomarino Enrico Toti.

      Tutte le attività sono comprese nel biglietto d’ingresso al Museo, ad eccezione della visita guidata al sottomarino S-506 Enrico Toti, e prenotabili all’info-point il giorno della visita. Sabato e domenica dalle 9.30 alle 18.30.

      Per maggiori informazioni sugli eventi in programma e sulle attività del weekend consultare il sito web www.museoscienza.org.

      Museoestate

      Ogni estate il museo propone un programma ricco di iniziative interessanti e coinvolgenti. Laboratori interattivi aperti e tanti temi, dalle bolle di sapone all’energia, da esplorare con esperimenti per tutte le età. Nelle sezioni espositive, visite guidate gratuite anche in lingua inglese per visitatori grandi e piccoli. Durante i weekend, spettacoli ed animazioni permettono d’indagare aspetti curiosi della scienza e della tecnologia legati agli oggetti del museo. Nell’area dei giardini si trova una zona attrezzata dove sostare piacevolmente all’ombra per leggere un libro o fare merenda. Da giugno a settembre.

      Una notte al museo

      Con pila e sacco a pelo per vivere un’intera notte al museo quando tutti se ne sono andati. I giovani visitatori potranno assistere ad animazioni scientifiche e scoprire in modo inedito i segreti nascosti nelle sale.

      Collaborare con il Museo

      Il modo più classico è diventare animatore scientifico: attualmente sono circa 90 le persone qualificate per svolgere le attività diretta con la classi e i visitatori, nei laboratori interattivi, nelle sezioni espositive, nelle mostre temporanee, nei progetti educativi. È un’esperienza interessante e formativa, con orari molto flessibili, adatta soprattutto a studenti universitari degli ultimi anni di ogni facoltà. Ogni autunno il Museo ricerca nuovi animatori!

      Sottomarino Enrico Toti

      INFORMAZIONI

      Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”

      Via S. Vittore 21, 20123 Milano
      Tel. 02 485551 fax 02 48010016
      e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
      Internet www.museoscienza.org

      Giorni di apertura: aperto tutti i giorni tranne i lunedì non festivi, il 25 dicembre e 1° gennaio

      Orari (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura):

      • da martedì a venerdì ore 9.30-17.00
      • sabato, domenica e festivi ore 9.30-18.30

      Speciali aperture

      Il Museo e' sempre aperto con orario 9.30-18.30 nei seguenti giorni festivi:

      • Da sabato 22 a martedi' 25 aprile Festa della Liberazione
      • Festa dei lavoratori 1 maggio
      • Festa della Repubblica 2-3-4 giugno

      Sottomarino Enrico Toti

      Le visite guidate su prenotazione si svolgono tutti i giorni dalle ore 10.00 fino a 45 minuti prima dell'orario di chiusura del Museo.

      Simulatore virtuale di volo in elicottero

      L’attività su prenotazione è disponibile, nei seguenti giorni e orari:

      • Sabato: 14.30 - 18.30
      • Domenica e festivi: 10.00 - 18.00

      Biglietti d’ingresso:

      • intero € 10,00
      • ridotto € 7,50
      • scuole € 4,50 a persona
      • gratuito per visitatori disabili e accompagnatore, bambini sotto i 3 anni, docenti

      Sottomarino Enrico Toti

      • con prenotazione 10 €
      • senza prenotazione 8 €

      Non è possibile acquistare il biglietto per la visita al sottomarino separatamente da quello d’ingresso al Museo.
      Tutte le informazioni per la visita guidata, il dettaglio dei prezzi, le modalità di prenotazione si trovano all'interno dello speciale S-506 Enrico Toti.

      Simulatore di volo Elicottero AW109

      • con prenotazione online 10 €
      • senza prenotazione 8 €

      Non è possibile acquistare il biglietto per l’attività sul simulatore di volo, separatamente da quello d’ingresso al Museo.
      Tutte le informazioni per la visita e le modalità di prenotazione si trovano all'interno dello speciale Simulatore virtuale di volo in elicottero.

      Programma membership card: Al bookshop sono in vendita 4 tipologie di card per l’accesso gratuito e illimitato al Museo in compagnia di una persona a scelta o della famiglia