'Ndescenze

Compagnie teatrali
Grandezza Carattere

Siamo prima di tutto un gruppo di amici. Ci interessa il teatro a più livelli: da spettatori, da attori e da registi; infatti nel gruppo ci sono persone alla prima esperienza e altre che hanno alle spalle più o meno anni di spettacoli recitati e/o diretti da loro.

Dal 2000 parte dei componenti dell’attuale compagnia formavano un gruppo autogestito e autofinanziato. Dal novembre del 2002 siamo stati “adottati” dall’Associazione DLF Udine per essere il gruppo teatrale di un’istituzione che raccoglie già numerosi gruppi culturali e sportivi. Così adesso abbiamo una sala prove e dei fondi.

Siamo una compagnia amatoriale, non siamo professionisti, ma non è questo a non farci lavorare in modo “professionale” sia per le prove che per gli spettacoli. Questo significa che, quando vogliamo mettere in scena un copione, ci incontriamo regolarmente una sera alla settimana da ottobre a giugno intensificando le prove con l’avvicinarsi dello spettacolo e facendo qualche incontro di ripasso o aggiustamento anche prima di ogni replica.

Il Gruppo Teatrale ‘Ndescenze, prima di preparare lo spettacolo vero e proprio, lavora alcuni mesi su un laboratorio di teorie e tecniche teatrali propedeutiche alla recitazione. Si provano esercizi di training motorio, movimento nello spazio, ritmica e gestualità, emissione e uso della voce, dinamica di gruppo e improvvisazione. Successivamente questo bagaglio di conoscenze sull’arte della rappresentazione viene applicato in pratica al copione scelto. Si sviluppa dapprima la libera interpretazione espressivo-registica dei partecipanti, che in un secondo tempo viene incanalata dalla coordinatrice per la messa in scena.

Gli obiettivi di questo lavoro su se stessi si perseguono sia per cercare una certa qualità dello spettacolo che come formazione personale dell’individuo. Questo ci permette sia di approfondire la nostra conoscenza dell’arte teatrale che di provare su se stessi, come individui, modalità di approccio alla vita e agli altri.

Gli esercizi teatrali ed un progetto comune mettono inevitabilmente in comunicazione le persone che condividono “le regole del gioco”: facciamo teatro per divertirci insieme ma nessun gioco può funzionare senza le sue regole.

Nel 2012 abbiamo festeggiato il decimo anniversario della fondazione ufficiale del nostro gruppo teatrale. Da allora svolgiamo il corso annuale di teorie e tecniche di recitazione che, tramite un laboratorio teatrale e successivamente il lavoro sui copioni, sfocia ogni anno nella realizzazione dello spettacolo finale. Il gruppo ogni anno è aperto ai nuovi partecipanti che si integrano al gruppo esistente e insieme si sceglie a quale dei due spettacoli prendere parte, considerato l’alto numero di partecipanti al corso e le relative disponibilità di tempo ed impegno di ognuno.

di Arianna Romano

PRODUZIONI TEATRALI

Le produzioni del 2016:

La risposta all’Unica domanda
28 maggio, ore 21, Auditorium Zanon di Udine

Politicamente scorretto
21 maggio, ore 21, Auditorium Menossi di Udine

Le produzioni del 2015:

Bugie di legno e verità da sogno
15 novembre, ore 16, Museo Etnografico di Udine

Double twin sisters
15 maggio, ore 21, Auditorium Menossi di Udine

D Wine Stars. Il tempo di un provino
22 maggio, ore 20.30, Auditorium Zanon di Udine

Le produzioni del 2014:

Vampiri allo specchio
9 novembre, Auditorium Bellavitis di Udine

Le produzioni del 2013:

IMPROTEATRO Lo spettacolo creato in diretta... con l'aiuto del pubblico!

Venerdì 24 maggio 2014 alle ore 21, all'Auditorium Menossi di Udine, la Compagnia Teatrale Ndescenze presenta il gran finale della gara di improvvisazione comica a squadre. Venite a scegliere i titoli delle scene e a votare la squadra vincitrice! Una gara di improvvisazione comica a squadre su suggerimenti del pubblico presente che voterà la squadra vincitrice. Una delle "short form" teatrali più diffuse e apprezzate del mondo per comicità e fantasia: due squadre di “giocattori”, un arbitro e... tutte le sfide possibili con temi (titoli) e categorie (alla maniera di...) scelti da voi!
Ingresso libero.

UN SANTO NEL PALLONE commedia brillante per santi, innamorati e calciatori!

Giovedì 30 maggio 2014 alle ore 21, al Palamostre, la Compagnia Teatrale Ndescenze presenta una commedia brillante per santi, innamorati e calciatori! Situazioni assurde in cui personaggi assurdi si trovano a fare azioni davvero assurde... In pratica, una bella dose di assurdità! Si comincia da una cameriera che assume una cameriera per non lavorare e le suggerisce di assumere una cameriera a sua volta per non lavorare a sua volta, si passa per la lite tra due coniugi per l'arbitraggio di un controverso derby Roma-Lazio, complicata dalla posizione calcistica dei due avvocati che sostengono le tesi sull'arbitro dell'avversario del proprio cliente, e si conclude con l'intervento “Deus ex machina” di un improbabile San Piè di Leone. Ingresso libero.

Le produzioni del 2012:

Legali dal Legare - anniversario

Nuova edizione degli show radiofonici dei Fratelli Marx per il decennale della Compagnia, in scena il 31 maggio al Teatro Palamostre.
I fratelli Marx sono i padri irresistibili dell’umorismo non-sense e i geniali capostipiti della comicità cinematografica, ancora oggi i fratelli Marx sono negli Stati Uniti tra i comici più amati di tutti i tempi, per il loro umorismo così sferzante e sopra le righe, con cui hanno bersagliato l'uomo, la società, e tutte le ipocrisie che da essi scaturivano.
Questi fratelli sono stati però capaci di influenzare l’arte comica del secondo dopoguerra e furono i primi ad imporre quella comicità che in loro è significativamente antiborghese, contraria ai luoghi comuni, alla morale corrente ed al perbenismo.
Nell'autunno del 1932, Groucho Marx e il fratello Chico (la metà del celebre quartetto dei fratelli Marx) debuttarono alla radio, su una delle due reti della radio americana NBC, in una serie di radiocomiche dal titolo Beagle, Shyster & Beagle, Attorneys at law. Le scenette erano un vasto campionario di storie surreali, ridicole, insensate, goliardiche, in cui i due comici esprimevano la loro genialità e la loro inesauribile capacità d'improvvisazione.
I due protagonisti della serie, l'avvocato truffaldino Waldorf T. Flywheel (Groucho) e il suo inetto assistente di origine italiana Emmanuel Ravelli (Chico) dettero vita a copioni farseschi, ricchissimi di battute fulminanti e di sketch comici.

Sogno reloaded

Interpretazione contemporanea del Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, in scena il 26 maggio all'Auditorium Zanon.

Un fitto bosco di equivoci e malintesi, un re e una regina litigiosi, esseri dispettosi e creature non umane sono gli ingredienti ideali per una commedia divertente ma anche ricca di poesia e delicatezza, apparentemente elegante e cortese, impregnata di spunti noir e talvolta inquietanti.
Il notturno, le visioni, il sovrapporsi di atmosfere che precedono il sonno e la veglia, l’inquietudine, sono caratteristiche che attraversano l’opera e lo spettacolo e che permettono di fare un vero salto nel fantastico da un lato, un’incursione nelle ambigue immagini della mente umana dall’altro.
Il Sogno di una notte di mezza estate è un vero e proprio teorema sull’amore ma anche sul nonsense della vita degli uomini che si rincorrono e che si affannano per amarsi, che si innamorano e si desiderano senza spiegazioni, che si incontrano per una serie di casualità di cui non sono padroni.
Un gioco, a volte divertente a volte crudele, di specchi e di scatole cinesi che rivelano quanto la vita degli uomini sia soggetta a mutamenti inspiegabili: gli uomini si affannano in un folle girotondo e nel frattempo “qualcuno” si burla di loro per soddisfare i propri capricci.
In questo turbine di parallelismi e proiezioni si sviluppano le vicende del Sogno, imbastito su più piani, regni differenti ognuno dei quali è regolato da linguaggi e dinamiche specifiche, quelle dei quattro elementi :aria, acqua, terra e fuoco. Uno spettacolo sul dissidio continuo e inevitabile tra ragione e istinto, tra il bello e il bestiale che vive in ognuno di noi e sulla riflessione quanto mai attuale di come nell’uomo questi due aspetti debbano necessariamente convivere.

Abbiamo messo in scena fino ad oggi:

Compagnia teatrale

American Lie” da R. Franco e “Dracula” da B. Stoker (2009), “Ma è assurdo! Sceme di vita?” da A. Campanile, E. Ionesco e K. Valentin (2008),“La piccola bottega degli orrori” da Roger Corman e Frank Oz (2007), “Il senso della vita” tratto dagli sketches dei Monty Python (2006), "Sogno di una notte di mezza estate" di Shakespeare (2005), una rilettura in chiave anni Sessanta di “Frankenstein Junior” di Mel Brooks (2004), “Legali da legare - gli show radiofonici dei Fratelli Marx” (2003), “Deus ex machina” di Woody Allen (2002), e “Chi ruba un piede è fortunato in amore” di Dario Fo (2001).

INFORMAZIONI

Compagnia teatrale 'Ndescenze

Arianna Romano, cell. 347 8737763
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Internet ndescenze.altervista.org

Associazione DLF Udine

Viale XXIII Marzo 1848, 26 - 33100 Udine
Tel. 0432 522131 Fax 0432 522179
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Internet www.dlfudine.it